Uscite e Viaggi

Sabato 26 gennaio alle ore 11 la Direzione Musei Civici di Verona ospita Goffredo Fofi, critico letterario e Sebastiano Barisoni, giornalista vicedirettore di Radio24, in Sala Maffeiana del Teatro Filarmonico per la presentazione del volume «Ma la conversazione più importante è quella con te». Lettere tra Luigi Meneghello e Licisco Magagnato (1947-1974) curato da Francesca Caputo e Ettore Napione. I relatori, insieme ai curatori, racconteranno il carteggio intercorso dal 1947 al 1974 tra Luigi Meneghello e Licisco Magagnato – storico direttore dei Musei Civici di Verona.

Il libro  è il frutto di un attento studio delle lettere di Magagnato conservate nel fondo Meneghello della Biblioteca Bertoliana e di quelle di Meneghello custodite nell’Archivio “Licisco Magagnato” della Biblioteca d’arte del Museo di Castelvecchio; ed è pubblicato per i tipi di Cierre nella collana Officina Novecento dell’Università degli Studi di Verona, diretta da Giuseppe Sandrini, grazie al sostegno del Rotary Club Verona Centro e collaborazione tra l’Associazione “Luigi Meneghello” di Malo vicentino e dell’Associazione Amici dei Civici Musei d’Arte di Verona.

In occasione della Giornata della Memoria, il Gruppo Giovani degli Amici dei Musei Civici organizza una visita itinerante per rintracciare i luoghi più significativi della città negli anni del regime fascista e della Seconda guerra mondiale.

L’iniziativa è collegata alla mostra fotografica “I Luoghi del Ventennio“, promossa dall’Associazione culturale Magazzino Verona in collaborazione con la Comunità Ebraica di Verona, che si terrà dal 22 al 29 gennaio 2019 presso la Società Letteraria di Verona, dove verrà presentata mercoledì 23 gennaio alle ore 18.00.

L’itinerario guidato consentirà di conoscere la storia spesso nascosta o dimenticata di angoli, luoghi ed edifici che i veronesi frequentano quotidianamente ignorando il ruolo che essi ebbero nel passato e le vicende, spesso legate all’orrore delle deportazioni, che li videro protagonisti.

La visita guidata gratuita, aperta a tutta la cittadinanza, partirà alle ore 15 dalla Società Letteraria (piazzetta Scalette Rubiani 1).

 

Cari Amici e gentili Amiche,

vi comunichiamo il programma culturale per i primissimi mesi dell’anno.

Venerdì 25 gennaio 2019, ore 17 – VERONA – Museo di Castelvecchio, sala Boggian

Bottega, Scuola, Accademia. La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630”. L’esposizione, a cura di Francesca Rossi, che ci accompagnerà nella visita, e di Sergio Marinelli, pone l’attenzione sul panorama artistico veronese tra la fine del XVI secolo e l’inizio di quello successivo.

Venerdì 8 febbraio 2019, ore 17 – VERONA, Galleria d’Arte Moderna Achille Forti

Con la nostra Francesca Rossi e con Aurora Scotti, entrambe curatrici della mostra, visiteremo “L’amore materno. Alle origini della pittura moderna da Previati a Boccioni”. Dedicata agli esordi del Divisionismo, al centro dell’esposizione troviamo Il tema della maternità in un momento nodale nell’arte italiana fra Otto e Novecento.

Prenotazioni obbligatorie alla segreteria dell’associazione entro venerdì 25 gennaio.

Un particolare ringraziamento a Francesca Rossi e Aurora Scotti per la loro generosa disponibilità.

Cari Amici e gentili Amiche,

vi comunichiamo il programma culturale per il mese di maggio.

Venerdì 11 maggio 2018, ore 16.30 – Verona – Galleria d’Arte Moderna Achille Forti Palazzo della Ragione

Visiteremo la rinnovata Galleria di Arte Moderna con il nuovo percorso espositivo “L’arte a Verona tra Avanguardia e tradizione. L’Ottocento e il primo Novecento da Hayez a Casorati” e la esposizione “Luoghi della mente. 20 anni d’arte contemporanea”, nel nuovo spazio dedicato al contemporaneo.

Siamo particolarmente grati e onorati di essere accompagnati per la prima volta da Francesca Rossi, direttrice dei nostri musei.

Prenotazioni alla segreteria dell’associazione entro venerdì 4 maggio.

Venerdì 18 maggio 2018, ore 14.30 – Verona Minor Hierusalem

Il progetto “Verona Minor Hierusalem, una città da valorizzare assieme” nasce da un’idea di un esperto di pellegrinaggi e di Terra Santa, don Martino Signoretto, con l’obiettivo di riportare alla luce un patrimonio culturale, artistico e spirituale legato a un’immagine urbanistica ricreata a Verona nel Medio Evo su modello della Terra Santa. Responsabile e coordinatrice del progetto è Paola Tessitore.

Visiteremo tre chiese ubicate all’esterno dell’ansa dell’Adige: Santi Siro e Libera, Santa Maria in Organo e San Giovanni in Valle.

Prenotazioni obbligatorie alla segreteria dell’associazione entro venerdì 11 maggio.

Vi aspettiamo!