Archives for posts with tag: Boccioni

Cari Amici e gentili Amiche,

vi comunichiamo il programma culturale per i primissimi mesi dell’anno.

Venerdì 25 gennaio 2019, ore 17 – VERONA – Museo di Castelvecchio, sala Boggian

Bottega, Scuola, Accademia. La pittura a Verona dal 1570 alla peste del 1630”. L’esposizione, a cura di Francesca Rossi, che ci accompagnerà nella visita, e di Sergio Marinelli, pone l’attenzione sul panorama artistico veronese tra la fine del XVI secolo e l’inizio di quello successivo.

Venerdì 8 febbraio 2019, ore 17 – VERONA, Galleria d’Arte Moderna Achille Forti

Con la nostra Francesca Rossi e con Aurora Scotti, entrambe curatrici della mostra, visiteremo “L’amore materno. Alle origini della pittura moderna da Previati a Boccioni”. Dedicata agli esordi del Divisionismo, al centro dell’esposizione troviamo Il tema della maternità in un momento nodale nell’arte italiana fra Otto e Novecento.

Prenotazioni obbligatorie alla segreteria dell’associazione entro venerdì 25 gennaio.

Un particolare ringraziamento a Francesca Rossi e Aurora Scotti per la loro generosa disponibilità.

Cari Amici e gentili Amiche,

vi comunichiamo le prossime attività.

Venerdì 15 aprile, ore 15 – Verona, Sede della Banca Popolare di Verona

Accompagnati da Alba di Lieto e Ketty Bertolaso del Museo di Castelvecchio visiteremo la piccola mostra da loro allestita nella sede del Banco Popolare sulle recenti donazioni di 5 disegni di Carlo Scarpa da parte di Clotilde Venturi Scarazzai e Valter Rossetto, nostri cari Soci.
Nell’occasione con gli architetti Valter Rossetto e Stefano De Franceschi potremmo vedere anche alcune zone del progetto di Scarpa e il restauro delle facciate del cortile interno.

 

 Sabato 14 maggio – Milano: la mostra su Boccioni e la Pinacoteca di Brera

Al mattino, a Palazzo Reale, vedremo la mostra “Umberto Boccioni 1882-1916. Genio e memoria” curata da Francesca Rossi, che molti di voi ricorderanno per aver a lungo operato al Museo di Castelvecchio, una grande Amica della nostra associazione. Francesca Rossi, oggi responsabile conservatore del Gabinetto dei Disegni al Castello Sforzesco, da cui provengono molti dei disegni esposti nella mostra che celebra l’artista del Futurismo a cento anni dalla morte, ci accompagnerà nella visita.

Nel pomeriggio, dopo il pranzo libero, nella Pinacoteca di Brera vedremo il “Primo dialogo tra Raffaello e Perugino attorno a due Sposalizi della Vergine”.

A presto!

8728

8728

Se gli storiografi identificano il  Novecento come il” secolo breve” (dal 1915, inizio del primo conflitto mondiale, al 1989 con la caduta del muro di Berlino ), il Novecento delle arti è a mio parere ancor più breve. Potrebbe essere compreso tra l’inizio del secolo ed il 1950/60, quando si spengono uno dopo l’altro gli ultimi grandi artisti, figurativi e non, che hanno caratterizzato l’evoluzione dell’espressione artistica italiana.L’Italia infatti ha partecipato a pieno titolo alla rivoluzione artistica del Novecento con figure gigantesche; e, pur se con qualche ritardo, vengono ora finalmente organizzate grandi manifestazioni espositive la cui “mission” va al di là della semplice relazione per gli addetti ai lavori, ma si rivolge ad importanti strati di popolazione, giovane e meno giovane, che non avevano finora intuito nella sua interezza l’importanza e la bellezza del Novecento italiano.

Read the rest of this entry »