Archives for posts with tag: Conferenza

Martedì 10 settembre, alle ore 17 presso il Museo degli Affreschi G.B. Cavalcaselle, si terrà l’incontro-dibattito “Le Comunità Museali – Nuove Interpretazioni”.

Questo appuntamento, promosso dalla nostra Associazione in collaborazione con i Musei Civici di Verona, mira a portare la riflessione sul modo in cui le Associazioni Museali contribuiscono alla vita dei Musei e delle istituzioni culturali.

Dopo i saluti della direttrice dei Civici Musei di Verona Francesca Rossi, interverranno Paola Lanaro, dell’università Ca’ Foscari di Venezia, Anna Gussoni, laureata della stessa università autrice di una tesi incentrata sulle associazioni museali, Giulio Avon, dello Studio architetti Avon di Udine, Pietro Giovanni Trincanato, responsabile del Gruppo Giovani Amici dei Civici Musei di Verona, e Francesco Monicelli, Presidente Amici dei Civici Musei di Verona. 

Siete tutti invitati a partecipare.

Sabato 9 maggio, alle ore 10.30, nella Sala Boggian del Museo di Castelvecchio avrà luogo la conferenza

«Scarpa, Albini, BBPR: il futuro dei musei della ricostruzione»

curata da Filippo Bricolo, architetto e professore presso il Politecnico di Milano, nell’ambito della manifestazione Mantovarchitettura, un programma di mostre, lezioni, seminari e convegni organizzato dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano nell’ambito del progetto scientifico della Cattedra Unesco “Architecture Preservation and Planning in World Heritage Cities“.

Il recente spostamento della Pietà Rondanini di Michelangelo dalla storica sistemazione dei BBPR della sala degli Scarlioni nel Castello Sforzesco di Milano, offre lo spunto per aprire una profonda riflessione sulla tematica della conservazione degli allestimenti realizzati durante una grande stagione della museografia italiana.

La giornata di studi, ponendo a confronto quanto accaduto all’interno di tre delle più significative realizzazioni museografiche del secondo dopoguerra, si interroga sul futuro dei musei della ricostruzione.

I calibrati interventi di conservazione e i puntuali ampliamenti del Museo di Castelvecchio di Verona realizzati dopo la morte di Carlo Scarpa, il restauro del Museo del Tesoro di Franco Albini nella cattedrale di San Lorenzo a Genova e la complessa ed emblematica vicenda legata all’allestimento dei Musei del Castello Sforzesco di Milano realizzato dai BBPR, diventano un punto di partenza per un confronto sulla possibilità di coniugare le giuste esigenze di adeguamento funzionale dei musei realizzati negli anni ‘50-’60, con la conservazione delle più significative testimonianze superstiti della museografia italiana.

Il convegno è organizzato in collaborazione tra il Comune di Verona / Cultura / Musei d’Arte Monumenti, il Politecnico di Milano – Polo Territoriale di Mantova e l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Verona.

L’aperitivo sarà offerto dalla Cantina Gorgo, Custoza, Verona.

Qui il programma completo di Mantovarchitettura.

09-05_Scarpa Albini BBPR_locandina

 

 

Cari Amici, teniamo ad informarvi che martedì 26 novembre, alle 20.45 presso la Società Letteraria di Veronail prof. Tommaso Montanari terrà una conferenza dal titolo Patrimonio e Democrazia. Restituire ai cittadini l’arte e la storia delle città italiane.

Tomaso Montanari (1971), professore di Storia dell’arte moderna presso l’Università Federico II di Napoli, giornalista e saggista, dialogherà con i presenti sui temi del suo libro “Le pietre e il popolo”; durissimo pamphlet contro la retorica del Bello che copre lo sfruttamento delle città d’arte, ma anche manuale di resistenza capace di ricordarci che la funzione civile del patrimonio storico e artistico è uno dei principi fondanti della nostra democrazia e che l’Italia può risorgere solo se si pensa come una “Repubblica basata sul lavoro e sulla conoscenza”.

La conferenza, a cura di M. Matilde Paganini e Anna Chiara Tommasi, sarà introdotta da Laura de Stefano e moderata da Gloria Lucchese.

Locandina della Conferenza

Foto montanari

Lunedì 28 ottobre Verona è stata testimone di uno di quegli esaltanti momenti culturali per il quale sarà dovere serbare per lungo tempo il bel ricordo. L’enciclopedico professor Salvatore Settis ha tenuto al Polo Zanotto dell’Università di Verona una conferenza sul tema “I valori culturali a tutela dell’ambiente, del paesaggio e del patrimonio artistico” .

Il cattedratico, universalmente conosciuto per i suoi studi e per le sue ricerche di archeologia classica, essendo stato per molti anni Preside e Direttore della Scuola Normale di Pisa, è divenuto ancor più noto e popolare in Italia per il suo impegno civile a difesa dei principi costituzionali. La fermezza nelle sue battaglie lo portarono anche a rinunciare ad una carica prestigiosa che ricopriva, dando le dimissioni (cosa rara in Italia) dalla presidenza del Consiglio superiore dei beni culturali. Read the rest of this entry »