Archives for posts with tag: Forlì

Cari Amici e gentili Amiche,

ecco il programma delle prossime visite culturali degli Amici, realizzate per voi insieme alle numerose altre attività per il sostegno ai Musei Civici d’Arte di Verona, attività che l’associazione è in grado di compiere anche grazie al vostro significativo e prezioso contributo associativo.

In questa prima comunicazione d’anno, un commosso ricordo è doveroso per la nostra carissima Caterina Gemma Brenzoni, da poco scomparsa. Caterina è stata una delle più attive iscritte alla nostra associazione, fin dai suoi inizi, indimenticabile per la sua vivida competenza e passione e per aver a lungo e brillantemente collaborato a varie iniziative del museo di Castelvecchio. Il suo calore umano, il suo entusiasmo, la sua freschezza ci mancheranno.

In sintonia con la direzione del museo di Castelvecchio la ricorderemo con un’iniziativa di cui vi faremo presto partecipi.

*******************************************

PROGRAMMA inverno/primavera 2015

venerdì 20 febbraio 2015, ore 17 – VERONA

Visiteremo la mostra fotografica “Tina Modotti. Retrospettiva” al Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri, accompagnati da Lorenza Roverato.

Fotografa, attrice, musa di artisti e poeti, attivista politica, Tina Modotti è stata una delle personalità più eclettiche del panorama artistico del secolo scorso.

Read the rest of this entry »

Se gli storiografi identificano il  Novecento come il” secolo breve” (dal 1915, inizio del primo conflitto mondiale, al 1989 con la caduta del muro di Berlino ), il Novecento delle arti è a mio parere ancor più breve. Potrebbe essere compreso tra l’inizio del secolo ed il 1950/60, quando si spengono uno dopo l’altro gli ultimi grandi artisti, figurativi e non, che hanno caratterizzato l’evoluzione dell’espressione artistica italiana.L’Italia infatti ha partecipato a pieno titolo alla rivoluzione artistica del Novecento con figure gigantesche; e, pur se con qualche ritardo, vengono ora finalmente organizzate grandi manifestazioni espositive la cui “mission” va al di là della semplice relazione per gli addetti ai lavori, ma si rivolge ad importanti strati di popolazione, giovane e meno giovane, che non avevano finora intuito nella sua interezza l’importanza e la bellezza del Novecento italiano.

Read the rest of this entry »