Archives for posts with tag: Giulia Adami

Domenica 9 giugno, in occasione della Prima Giornata nazionale GAMI (Associazione Giovani Amici dei Musei d’Italia), il Gruppo giovani degli Amici del Museo di Verona propone una passeggiata sulle orme di Dante Alighieri.

Accompagnati da Giulia Adami, ci inoltreremo per le vie e le piazze di Verona, ma anche tra le sue chiese e i suoi musei, per riscoprire una storia – quella della memoria dantesca a Verona – che va ben al di là delle vicende medievali, e nel corso dei secoli è diventata parte integrante dell’identità cittadina. Un vero e proprio museo diffuso, impresso nelle pietre e nelle storie di Verona, che si appresta a celebrare l’anniversario dantesco del 2021 assieme a Firenze e Ravenna.

La visita guidata, gratuita e aperta a tutti, partirà alle ore 15 dal cortile del Museo di Castelvecchio e offrirà l’occasione per presentare l’Associazione dei Giovani Amici dei Musei d’Italia, che il nostro Gruppo Giovani ha contribuito a fondare nel 2017.

È possibile iscriversi inviando un’email all’indirizzo giovani@amicideimuseidiverona.it o direttamente su Eventbrite.

Dal prossimo 6 dicembre la sala Avena del Museo di Castelvecchio ospiterà la mostra-dossier Giambattista Piazzetta e la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso, curata da Giulia Adami, nostra socia del Gruppo Giovani, nell’ambito di una felice collaborazione stipulata dal Museo con il Centro di ricerca “Rossana Bossaglia” per le arti decorative, la grafica e le arti dell’Università degli Studi di Verona.

La mostra, dedicata a quello che è considerato il più bel libro illustrato del Settecento veneto uscito per i tipi di Giambattista Albrizzi nel 1745, vedrà la presenza due versioni originali del volume prestate dal bibliofilo Corrado Mingardi e dalla Libreria Antiquaria Perini, che sarà possibile scoprire e apprezzare anche grazie a una postazione touch-screen che consente di sfogliare le pagine del libro.

Questa esposizione è la seconda nell’ambito della collaborazione fra Museo e Università di Verona, dopo quella dedicata a “Aldo Manuzio e l’Hypnerotomachia Poliphili di Francesco Colonna” inaugurata il 31 ottobre 2015. Questo progetto, che gode del sostegno anche della nostra Associazione, consente ad alcuni dottorandi in storia dell’arte di confrontarsi con la curatela e l’organizzazione di una piccola mostra acquisendo competenze fondamentali e facendo conoscere a un vasto pubblico celebri libri d’artista.

piazzetta